FP CGILPOTENZA

Funzione Pubblica CGIL

Seguici su

Emergenza sanitaria, sicurezza e diritti dei lavoratori della Regione Basilicata

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

L’emergenza sanitaria da coronavirus ha ormai assunto connotati epidemiologici caratterizzati da un’elevata contagiosità che non risparmia alcun luogo o persona.

Sempre più spesso si accertano positività al covid sui luoghi di lavoro, tra il personale in servizio, richiedendo obbligatori interventi restrittivi e sanitari per contrastare la diffusione del virus, come previsto dalle norme sulla sicurezza.

Il proliferare dei provvedimenti normativi, a volte anche poco chiari ed esaustivi, tanto da generare difficoltà applicative, chiama tutti, ciascuno per il ruolo che riveste, alla responsabilità, collaborazione e buon senso adottando comportamenti improntati al massimo rigore e rispetto degli altri.

Chiediamo che l’adozione dei necessari provvedimenti restrittivi non comporti oneri a carico dei lavoratori e che chi li adotta si assuma tutte le responsabilità del caso.

In alcun modo i provvedimenti adottati devono significare perdite di ore di lavoro o di ferie se vi è un ordine di restrizione alla presenza in servizio da parte dei dirigenti dell’amministrazione.

Ogni ordine di servizio da parte dei dirigenti dell’amministrazione deve essere sempre formalizzato, trasparente e tracciabile, non basta la comunicazione verbale o telefonica ma deve essere scritto e trasmesso ai lavoratori anche attraverso gli strumenti più rapidi della comunicazione (mail, whatsapp).

Accanto ai doveri che ciascun lavoratore ha, vi sono la sicurezza sul luogo di lavoro e il rispetto dei diritti che non vanno mai dimenticati e su cui i sindacati non transigono.

Potenza, 21 gennaio 2022

Fp Cgil – Cisl Fp – Uil Fpl